Quesito

Aupi Staff asked 2 anni ago

Dr.ssa A. T. – ASUR Area Vasta 1 Urbino

Età Anagrafica 59 Anni

Anzianità Contributiva 27 anni

Riscattato 4 anni

Ho lavorato continuativamente per 8 anni ma in quel periodo, non esistendo l’Albo Professionale, non avendo in attivo un versamento minimo di due anni all’INPS, sono stata impossibilitata ad effettuare i versamenti volontari contributivi. E’ possibile trovare una forma di provvedimento che possa attenuare questa ingiustizia sociale?

1 Risposta
Aupi Staff answered 2 anni ago

Risposta alla Dr.ssa A.T.
La problematica riferita dall’iscritta deve trovare accoglimento nelle giuste sedi istituzionali, le quali, dovranno esperire qualsiasi tentativo per ovviare discriminazioni di carattere sociale tra  lavoratori.
La consulenza previdenziale, in questo caso, si limita alla mera valutazione oggettiva di ciò che giuridicamente è approvato da norme che compongono tale materia.
Dall’esame della documentazione inviata dalla Dr.ssa A. (riscatto università 4 aa. e un’anzianità contributiva per servizio svolto fino al 31/07/2013 nel S.S.N. di 27 aa. e 3 mm. (con esclusione, purtroppo, dei quasi 8 aa. lavorati in pre-ruolo)  con un’età di 59 aa. e 21 gg.) l’iscritta avrebbe la seguente possibilità:

  1. conseguimento requisito del diritto alla pensione di vecchiaia, se dovesse essere confermato l’incremento legato alla speranza di vita stimato sulla base dello scenario demografico ISTAT, dal mese di settembre 2021 a 67 aa. e 2 mm. di età con 37 aa. e 4 mm. di anzianità contributiva;
  1. prosecuzione dell’attività lavorativa, ad istanza ai sensi della L. 183/2010 “collegato lavoro”, al maturare del 40° anno di servizio effettivo, ovvero, al maturare del 70° anno di età che raggiungerebbe il 10/07/2024.

 


new year wishes new year greetings happy new year happy new year 2016 happynewyear2016quotes.com